Perchè il titolo “Una magnifica giornata di merda”?

In molti continuano a domandarmi in privato, su facebook o persino via messaggio personale <<Perchè hai chiamato il blog “una magnifica giornata di merda?”>>

Bella domanda.

Ma non c’è una singola risposta.

A volte vedo il bicchiere mezzo vuoto, specialmente se si tratta di birra belga.

In certi momenti sono pessimista. Nella maggior parte dei giorni sono, invece, ottimista. Fa parte del mio carattere.

Certi giorni, quando la vita sembrava migliorare, capita l’inaspettato. Non sempre l’inaspettato bello. Per fortuna non è tutti i giorni.

Tra gli inaspettati ci stanno i problemi di salute, che a volte sono più invalidanti del solito.

Le emicranie e cefalee che ho ogni giorno, che non scompaiono mai. Normalmente sono leggere e sopportabili. In certi giorni diventano talmente insopportabili da farmi tremare, farmi perdere l’equilibrio. Non riesco ad aprire gli occhi da quanto forti siano. In certi casi sono arrivato anche a perdere i sensi.

Anno dopo anno la salute andava migliorando per poi fare dietrofront. Come i gamberi. Per poi ritornare a migliorare. Un altalena insomma. E’ la vita, pazienza. Prendo ciò che mi è stato dato, e ne faccio tesoro.

Ho una vista di 12/10 di diottrie, infatti le belle ragazze le vedo anche da lontano. Ecco, qualcosa che funziona bene lo tengo.

Quest’estate è stata delle peggiori in assoluto, cambiamenti di tempo, pioggia e maltempo. Non facevano altro che peggiorare le mie emicranie. Spesso diventavano cefalee, perchè il dolore si estendeva.

Le situazioni non erano delle migliori, e c’era chi di queste situazioni si prendeva la libertà di deridermi. Perchè, a 30 anni, già cammino con il bastone, dandomi dello storpio, o dello sfigato, o perchè in certi momenti camminavo male o barcollavo. Gente che mi critica, dicendo che sono antipatico perchè a volte faccio una faccia strana, perchè sembro incazzato, perchè sembro un cane bastonato, una vittima o uno che si circonda di pessimismo. Sembro… scusatemi, con le emicranie forti voglio vedere TE se riesci a rilassare i muscoli facciali per sembrare sereno. Mi spiace, purtroppo non riesco.

Gente che mi piglia per i fondelli dicendomi che il mio problema è solo mentale o perchè devo smetterla di assumere farmaci per il mio problema, secondo loro causa della mia necessità del bastone. Gente che crede di saperne di più di psicologi, psichiatri, neurologi. Insomma dei tuttologi.

Gente che ti attacca pubblicamente perchè hai un opinione diversa, i classici che <<se non la pensi come noi, sei una testa di cazzo>>, che ti rendono a volte la vita difficile da sopportare.

Ogni volta che capitavan queste situazioni, quando tornavo a casa e mi domandavano “come è andata?”, volevo rispondere che era stata una magnifica giornata di merda.

Stavo a dimenticare un brutto episodio di clonazione d’account su Facebook, dove qualcuno scrisse pubblicamente ad un VIP delle balle usando nome e immagine mia. Balle da cui mi dissocio. Mi spiace per quel VIP, purtroppo c’è gente che attacca altri per invidia. E per codardia preferisce nascondersi dietro un nome fasullo, o clonando account altrui, o creando immagini photoshoppate, o addirittura hackerando l’account di qualcuno.

Quella volta mi sentì il mondo crollare, pubblicamente diffamato. Minacce di denuncia e querela, che alla fine non ho mai ricevuto alcuna notifica. L’ansia di dover rispondere di un gesto che non avevo commesso. Ma prima di tutto la diffamazione pubblica. Non aveva tutti i torti quel VIP, ma poteva anche contattarmi in privato, gli avevo lasciato il numero di cellulare via messaggio privato. Vabbè, andata come è andata. Ma il sospetto di chi abbia impersonato la mia persona rimane.

Recentemente ho trovato quell’episodio descritto pure su altri giornali. Uno di questi con la mia foto.

Qualcuno mi dice che dovrei denunciarli, querelarli… ma alla fine torno sempre alla stessa conclusione:

safe_imageNon ne vale la pena. Non risolvi nulla. Anzi, ci perdi e basta, perchè dopo gli avvocati li paghi tu. Non loro.

Anzi, devo imparare ad ignorare queste puttanate. Perchè alla fine sono puttanate. Un po meno per chi ha un’immagine pubblica.

Più me la prendo, e più queste persone (Rosicario, Croce, gente senza scrupoli, giornalisti della malora) ci marciano sopra.

===================================================================

Qualcuno m’ha domandato se questo è il primo blog. Non era il primo blog. Il primo lo abbandonai 3 anni fa, ed infine l’ho chiuso quest’anno. Lunghi discorsi via MP, sul perchè, su cosa era. Beh, per parlare del blog precedente devo andare indietro di 7-8 anni.

Anni fa moderavo ed ero anche uno degli amministratori di un piccolo forum. Un forum dedicato all’overclocking delle C.P.U., dei Northbridge delle schede madri, delle memorie RAM, delle Schede Video. Nulla di grosso, era tutto <<for fun>>, per chi era patito dell’Enthusiast Configuration, degli esperimenti matti per l’overclocking. Le CPU overclockate che esplodevano in mille pezzi, l’uso del ghiaccio secco, del rumoroso vapochill, dei rumorosissimi refrigeratori per i laser ospedalieri usati per tenere le CPU a 5°C costanti. Era un divertimento, non un lavoro.

Un giorno, un utente, con il nickname “Straker”, scrisse uno strafalcione di articolo sui chip di controllo mentale installati nei computer, dei chip RFID che si trovavano nell’hardware e che conveniva rimuoverli. Solo un piccolo problema. Se rimuovevi uno dei chip, il sistema sicuramente non partiva o malfunzionava a priori, indifferentemente se era uno di quelli indicati dal soggetto Straker o meno.

Venne criticato da diversi utenti. Lui attaccò discorso scrivendo che eran tutti pagati dal governo per screditarlo, in quanto lui è un personaggio importantissimo, sotto le mire del governo.

Alchè l’utenza lo attaccò dandogli dello straccivendolo e del cazzaro.

Mi interpellò via messaggio personale, scrivendomi che se non bannavo tutta l’utenza che lo attaccava, ci avrebbe denunciati.

Inoltrai il messaggio a chi deteneva le password del sito, l’amministratore fondatore.

Il fondatore scrisse pubblicamente a tale personaggio che se l’era cercata, perchè (testuali parole) “a noi i ciarlatani in cerca di 5 minuti di gloria non c’interessano”, e chiuse il thread.

Ricevetti alcuni insulti in privato, perchè avevo fatto leggere un messaggio privato senza permesso. Peccato che era un messaggio privato rivolto all’amministrazione, e che l’amministrazione prendeva certe decisioni in gruppo.

Io scrissi un articolo sulle schede video della ATI e della Nvidia, e questo figuro mi attaccò maledicendomi, scrivendo che le  Pipeline delle schede video erano un evoluzione degli Heatpipe., che noi eravamo criminali nel scrivere articoli su schede video che tenevano mercurio o etanolo o gar nobili. Secondo lui queste VGA producevano tali gas tramite gli heatpipe ed un magico sistema che giornalmente ci avvelenava con gas rari contenenti mercurio.

L’articolo riguarda questa bellezza, che ho ancora tutt’ora in casa:

CIMG0378ATI 5870 VAPOR-X della Sapphire

Le risate dell’utenza furono pazzesche, le prese per i fondelli epiche. Da memorabilia. Io me ne stavo zitto, innanzitutto non trovavo un insulto appropriato sul Manuale degli Insulti, secondariamente bastava l’utenza e l’amministratore a dargli il fatto suo.

Da lì in poi venne pure sul mio blog, che tenevo scritto in firma, ad insultarmi giorno per giorno, dandomi dell’infame, del venduto, del corrotto. Notare che usava sia il suo account principale, e persino dei fake. Tutti ad insultare ed inzozzare la pagina. Ronny Moore, Benny Vincent, Thunderbird, Johny Koneig. Il suo nick conosciuto era Straker, ossia un personaggio di UFO:1999, il comandante Ed Straker. I cloni si può leggermente capire a chi sono ispirati, Ronny Moore ispirato a Ronald Moore, Benny Vincent ispirato al dottor Ben Vincent di Spazio 1999. Johnny Koenig a John Koenig, leader della base lunare Alpha, sempre Spazio 1999. Non credo intendesse il cantante della Polka Band. Thunderbird, beh, la serie Thunderbirds britannica. Che fantasia vero?

3 anni fa abbandonai il blog, senza chiuderlo. Parlavo sempre di informatica più un angolo che riguardava le catene di S.Antonio, periodicamente riprese, ogni 3-6 mesi.

Mi ero seccato degli insulti che, un personaggio losco, continuava a scrivermi per una notizia che aveva dell’inverosimile nel campo informatico. Ormai sapete bene di chi parlo.

Quest’estate ricevetti una notifica via e-mail riguardo al blog. Ero stato nuovamente insultato da quello che ora chiamo “diversamente intelligente”.

Non avevo voglia di seguire le sue puttanate. Non nuovamente. Avevo anche (quasi) dimenticato chi fosse.

Mi girarono i 5 minuti, chiusi l’account. Cestinato.

A fine agosto, una sera il diversamente rasta partorì un’identificazione. Fece un articolo sul suo blog (tanker enemy), che chiuse la mattina dopo, nel quale mi aveva identificato come un tizio sui 50 anni, pelato, e via dicendo. Piccolo particolare, il titolo faceva “Cereda Daniele amico di Tanker Butler”, al posto di Task Force Butler, noto debunker che periodicamente sfata i miti del cialtrone. Un po come i Gigabyte di Watt, le Ore di Miglia, le Pipeline di raffreddamento, la spia del governo ingaggiata per sedurlo sulle linee di Mata Hari.

Decisi di aprire questo blog anche per evidenziare la demenzialità di personaggi come questo signore, di 50 anni, che vive tutt’ora in casa con la madre, senza un lavoro e che passa le giornate a creare nuove terminologie complottistiche.

Un signore che è persino mal visto da diversi blog, pagine facebook e siti internet che parlano (giustamente) male del governo italiano degli ultimi 20-30 anni.

Un po come l’AIDAA che viene mal vista da tutti gli altri gestori, pagine e siti delle varie protezione animali.

Recentemente sono stato aggiungo ad una catena di e-mail dal gruppo “StopScieChimichePN” dove insultavano gli “identificati” del Rasta Senza Capelli. A che pro? Per dire che sono uno sfigato? Sai la novità.

Dovrei prendere esempio da altri, ed ignorare questi personaggi.

Citando una persona “non devi nemmeno cagarli di striscio”.

Mariano Ferro mi disse <<Daniele questa è gente da tenere lontanissima […] ma attento, guarda che questi non si arrendono>>.

Sicuramente ha ragione.

Buon Nasale a tutti!!!

Il conquibus di Bender

2 pensieri su “Perchè il titolo “Una magnifica giornata di merda”?

  1. Marianetto ha sempre ragione da vendere dagli retta daniè!

    Quel personaggio marcionò è quello della stronzata detta in televisione, il gigabyte di watt?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...