Sentinelle che fanno cose, sentinelle che ti segnalano perchè si sentono offesi

La pagina “Sentinelle che fanno cose” è stata sottoposta ad una segnalazione di massa, con l’intento di farla chiudere.
Le sentinelle se la sono presa perchè vengono elencate le loro figure barbine.
E probabilmente anche per questo thread:
https://www.facebook.com/1501928110099504/photos/a.1516484085310573.1073741829.1501928110099504/1534436766848638/?type=3

(Dove viene criticata la seguente immagine)

12565451_1534436766848638_7191172511813021739_n.png

Probabilmente questo messaggio mi costerà un altro ban per segnalazione di massa da parte dei sentinellini\familyday. Sinceramente ‪#‎fottesega‬, mi godrò i miei 7 o 30 giorni di pausa “facendo cose”. (motivo per il quale ho fatto un articolo uguale su questo blog)

Al discorso del link a Sentinelle che fanno cose, con cui concordo al 100%, aggiungo un lungo discorso:
Spesso i signori del Family Day si impuntano a singoli cretini (che esistono in ogni gruppo) che parlano a nome proprio. Al singolo individuo che commette azioni insensate o che si mette al loro stesso livello. Attribuendo all’intera comunità i discorsi del singolo.

Propongono immaigni come questa.
In altre occasioni hanno scritto che la comunità LGBT+ vuole solo i matrimoni gay e lo stepchild adoption, mentre ignorano tutti gli “altri problemi più urgenti”, spesso problemi molto recenti, che non hanno dovuto aspettare 20-50-100 anni, come impedire ad un datore di lavoro di licenziare un dipendente perchè non gli garba avere un dipendente gay. Si, questo genere di discriminazione avviene, inutile negare o far finta di nulla. Il DLL Cirinnà e Scalfarotto servono per evitare ANCHE queste situazioni discriminatorie.

E questi pagliacci del Family Day\Sentinelle prendono l’occasione di riempire di colpe (infondate) l’intera comunità LGBT+.

Io ricordo che durante QUALUNQUE manifestazione, come quella a Bergamo il 23 Gennaio, si è manifestato in varie occasioni ANCHE contro:

1) Povertà in italia, situazioni disagevoli per gli italiani e non italiani, chi vive per strada o nell’automobile perchè viene sfrattato.

2) Sanità in Italia, in tante zone carenti. P.e. non prescrizione della pillola del giorno dopo, medici obiettori che si rifiutano di prestare cure se vengono a sapere che una paziente ha effettuato un aborto anche solo per motivi di salute, ospedali fatiscenti e mancanza di personale o attrezzature mediche o presenza di personale incompetente.

3) Pedofilia che spesso viene ignorata (indovinate chi vuole che venga ignorata *choff don Mercedes *choff*)

4) Istruzione e scuole a cui mancano infrastrutture a norma, insegnanti competenti, tipo insegnanti che non sanno coniugare il congiuntivo, classi di 30-40 persone che non possono essere gestite, mancanza di assistenza per casi dove i bambini necessitano di aiuto sociale (per tante ragioni), insegnanti che ignorano i ragazzi che non riescono ad imparare e, invece di provare un altro metodo di insegnamento, li definiscono “stupidi” o “ritardati”, per poi scoprire in seguito che questi “ritardati” hanno un quoziente intellettivo superiore alla media ma si eran ritrovati insegnanti stupidi. Tanti ma tanti casi.

5) Persone che si ritrovano senza una casa e lo stato, a volte o spesso, se ne infischia, alcune banche (non tutte) che non concedono alcuna proroga per i pagamenti del mutuo a persone in difficoltà e procedono all’immediato sfratto e vendita, persone licenziate per futili motivi, donne licenziate perchè fanno richiesta di maternità, donne vedove licenziate perchè domandano un permesso per un emergenza, etc.

6)Persone che domandano la dignità di poter decidere per la propria vita, compresa l’eutanasia per chi soffre. Ragazzi e adulti che si suicidano perchè gli episodi di bullismo\mobbing (non solo ai minorenni) vengono completamente ignorati dagli organi di competenza.

Quindi NON è assolutamente vero che i partecipanti dei “gay-pride” e\o delle manifestazioni a favore dei diritti LGBTQ+ vogliono solo i matrimoni gay.
Collage di immagini come questa sono falsissime e denigrano intere comunità.

Io non ho ancora assistito ad una riunione delle sentinelle con discorsi di apertura e conclusione dove parlano di questi 6 punti elencati. MAI.

Piuttosto arrivano ad avere organizzatori molto particolari affiliati e\o tesserati a Casapound o Forza Nuova, più qualche “circolo” particolare filo-fascista. Circoli dove esaltano Mussolini e preparano discorsi negando che in Italia il fascismo abbia commesso nefandezze.
E circoli filo-comunisti stalinisti e\o castristi dove parlano bene dei “vecchi leader” del comunismo, mentre negano l’esistenza dei gulag usati per rinchiudere le minoranze, i quali vorrebbero in Italia dei “leader” come Putin o Kim Jong-Il (padre deceduto dell’attuale Kim Jong-Un, il bimbominchia che governa una nazione lasciandola nella fame e miseria) o alleati dell’Italia.
Quando mal sopporto questi “isti”.
Un motivo per il quale esiste la pagina Sentinelle che fanno cose, dove vengono fotografate queste “sentinelle apolitiche” leggere libri filo-fascisti, filo-comunisti, fingere di leggere qualcosa e proseguire con il voler negare dei diritti basilari dell’uomo a chi non vi piace.

Riguardo questi “Isti”: l’anno scorso a Brescia ascoltai il comizio di uno degli organizzatori, molto ben conosciuto, un negazionista della Shoa che si pronunciava a dire nel suo delirante discorso “non è mai esistita la Shoa[…]i campi di concentramento sono solo propaganda.”

Parlai già una volta di questo fatto, prima di bannarmi alcune sentinelle mi risposero sulla loro pagina “ognuno ha le sue opinioni”.
Non sapere distinguere fatti storici dalle opinioni è indice di ignoranza, o peggio.
Negare un fatto accaduto di tale entità è puramente vigliacco.

Riporto una lista di questi campi “inesistenti” alle care Sentinelle In Piedi, rivolto a ben 3 organizzatori “negazionisti della shoa”, in particolare all’organizzatore delle Sentinelle in Piedi – Brescia:

1) Campo di internamento di Agnone (Isernia, Molise), presso il convento di S. Bernardino da Siena. (evitate le battute “molisen’t” per favore)
2) Campo di internamento di Alberobello (Bari, Puglia)
3) Campo di concentramento di Arbe (Fiume, Dalmazia) (giugno 1942 – settembre 1943)
4) Ateleta (L’Aquila, Abruzzo)
5) Campo di internamento di Bagno a Ripoli (Firenze, Toscana), presso Villa La Selva (luglio 1940 – settembre 1943)
6) Campo di internamento di Campagna (Salerno, Campania) (giugno 1942 – settembre 1943)
7) Capannori (Lucca, Toscana)
8) Carana (Cosenza, Calabria)
9) Campo di internamento di Casoli (Chieti, Abruzzo)
10) Campo di internamento di Chieti (Abruzzo)
11) Campo di internamento di Civitella in Val di Chiana (Arezzo, Toscana), presso Villa Oliveto
12) Campo di internamento di Corropoli (Teramo, Abruzzo), presso Badia Celestina.
13) Campo di internamento di Ferramonti di Tarsia (Cosenza, Calabria) (giugno 1940 – settembre 1943)
14) Campo di internamento di Gioia del Colle (Bari, Puglia)
15) Campo di internamento di Isernia (Molise)
16) Campo di internamento di Isola del Gran Sasso (Teramo, Abruzzo)
17) Campo di internamento di Lama dei Peligni (Chieti, Abruzzo), presso un edificio nel centro del paese (luglio 1940 – settembre 1943)
18) Campo di internamento di Lanciano (Chieti, Abruzzo)
19) Campo di internamento di Manfredonia (Foggia, Puglia), presso il Macello Comunale (giugno 1940 – settembre 1943)
20) Marsiconuovo (Potenza, Basilicata)
21) Campo di internamento di Montechiarugolo (Parma, Emilia-Romagna)
22) Montefiascone (Viterbo, Lazio)
23) Campo di internamento di Nereto (Teramo, Abruzzo)
24) Campo di internamento di Notaresco (Teramo, Abruzzo)
25) Osimo
26) Campo di internamento di Scipione (Parma, Emilia-Romagna)
27) Sforzacosta (Macerata, Marche)
28) Terranova di Polino (Potenza, Basilicata)
29) Campo di internamento di Tortoreto (Teramo, Abruzzo), presso l’attuale Municipio di Tortoreto e una villa a Tortoreto Stazione, ora Alba Adriatica (luglio 1940 – settembre 1943)
30) Campo di internamento di Tossicia (Teramo, Abruzzo)
31) Campo di internamento delle Tremiti (Foggia, Puglia)
32) Tuscania (Viterbo, Lazio)
33) Campo di internamento di Urbisaglia (Macerata, Marche) (giugno 1940 – ottobre 1943)
34) Valentano (Viterbo, Lazio)
35)Treviso (Veneto)
36) campo di internamento di Vasto Marina ( Chieti, Abruzzo)
37) Risiera di San Sabba (Trieste – Friuli venezia Giulia)

Ora hai un elenco. Puoi tranquillamente cercare online libri riguardanti questi campi di concentramento. Magari la prossima volta che organizzate il vostro “mega-raduno di centinaia di persone” da 30-40 anime leggetevi uno di questi libri.

E prima di creare questi collage di immagini farlocche, fate pace con il cervello.

Un pensiero su “Sentinelle che fanno cose, sentinelle che ti segnalano perchè si sentono offesi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...